Mostra “Una donna chiamata Maria”

Ieri, 19 maggio 2019, presso la Pro Loco di Grottaglie si è tenuta l’inagurazione della mostra intitolata “Una donna chiamata Maria” a cura degli Istituti Comprensivi De Amicis-Casalini.
A presentare la mostra agli ospiti è stata la dirigente scolatica Maria Teresa Alfonso che ha introdotto il dott.re Gianfranco Bruni, studioso in ambito artistico e collaboratore del MiBACT.
Bruni ha ripercorso brevemente la storia di Maria: dal Vangelo all’arte spiegando in maniera professionale l’iconografia della Vergine e la sua importanza nella storia. Proprio grazie a quest’ultimo all’interno della sede Pro Loco ci sono le copie di alcune rappresentazioni della Vergine ripresi da artisti come Botticelli, Michelangelo, Raffaello e Mantegna.
A completare la cornice artistica è la presenza dei disegni di Maddalena Fanigliulo che riprendono il medesimo tema. Sono particolari le rappresentazioni artistiche su vecchi oggetti d’uso: come il tagliere ligneo che prendere il posto della tela.
Si ringrazia inoltre Rtm web per la sua presenza e collaborazione a diffondere la conoscenza della mostra. La mostra è visitiabile presso la sede Pro Loco in via Vittorio Emanuele II snc “L’Acchiatura” tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 8,30/13.30 e 15,30/20,30 fino al 30 maggio.

Sedia d’Autore

Questa è una sedia molto anonima. Senza ombra di dubbio, un po’ tutti ne possiedono una simile all’interno della loro abitazione.

Non vogliamo che questa continui a confondersi con una comune sedia di un ambiente domestico.

Chi sarebbe disposto a darle un po’ colore?

Chi avrebbe voglia di farla uscire dall’anonimato?

Questa sedia è in attesa di conoscere una nuova vita! 

Tutti coloro che hanno fantasia e buona volontà sono i benvenuti presso la Pro Loco di Grottaglie, per darle un po’ di colore e renderla “instagrammabile”!

Potrai lasciare la tua firma, darle un titolo e usare tutte le tonalità vivaci che vorrai.

Vi aspettiamo!

Continua a leggere

Pro Loco is international

La Pro Loco di Grottaglie ha ripreso, come di consueto, i corsi di lingua straniera. 

Per questo nuovo ciclo di corsi sono stati attivati: Inglese 1 e Inglese 2, Francese 1 e Francese 2, Spagnolo 1 e Spagnolo 2, Italiano, Tedesco 1 e Tedesco 2.

La Pro Loco, anche nel 2018,  si impegna attivamente nell’ambito della formazione per permettere all’utenza, mediante personale qualificato, di ampliare le proprie conoscenze tramite le lingue. 

Tali corsi si presentano accessibili a tutte le fasce d’età (compresi i bambini e le famiglie) e hanno la durata di 30 ore con un appuntamento fisso settimanale per ogni corso attivato. 

 

 

Incontro con l’autore Ben J. P. Crul

Il 10 marzo 2018, gli studenti del Liceo Scientifico G. Moscati, hanno incontrato l’autore olandese Ben J. P. Crul il quale ha dato vita al romanzo storico ‘Keizer Frederik II’.

L’incontro è stato moderato dalla docente Giuseppina Pagano, la quale ha elaborato un canovaccio culturale di spessore, invitando varie personalità all’incontro per conoscere insieme la passione di uno scrittore olandese che ha per la nostra storia.

Con grande piacere abbiamo accettato l’invito a partecipare, da sempre promotori di cultura e formazione, infatti erano presenti: la dott.ssa  Mariateresa Annicchiarico, volontaria della Pro Loco di Grottaglie; il ceramista Domenico Pinto; il maestro musicista Fabio Anti, il quale ha dato vita ad un sottofondo musicale medievale.

Grazie all’invito della docente Giuseppina Pagano, per averci voluti.

Appuntamenti ai prossimi incontri.

 

Grano Senatore Cappelli: alla scoperta di un nuovo grano

Sempre più diffusa è oggi lo studio di nuovi grani di matrici autoctone che, inizialmente si sviluppano per moda, per poi diffondersi con la ricerca di un’alimentazione corretta, sana e biologica.
Maggiormente coltivata in Basilicata e Puglia (in quest’ultima in particolare sul Tavoliere) è il grano Senatore Cappelli che prende il suo nome dal senatore Raffaele Cappelli che nei primi anni del Novecento fu protagonista della riforma agraria che evidenziò la distinzione tra grani duri e grani teneri.
Il Senatore Cappelli, grazie all’alta percentuale di minerali, vitamine e amminoacidi, è un cereale altamente digeribile la cui caratteristica non è stata alterata geneticamente e permette così di essere consumata anche da acquirenti che soffrono di allergie e intolleranze.
La migliore tecnica di trafilatura è quella in bronzo poiché esercita sull’impasto una trazione che produce sulla superficie della pasta delle piccole lesioni che, dopo il processo di essiccazione, donano alla pasta trafilata al bronzo un corpo rugoso e poroso.
Essa, proprio per questa peculiarità, non scuoce.

* “La coltivazione del grano, la molitura, la panificazione – spiega il Presidente di Agrimercato Taranto, Nicola Motolese – sono lavorazioni che influiscono, ognuna in maniera imprescindibile dall’altra, sulla “salubrità” del prodotto finale. La scelta varietale e l’attenta coltivazione di un grano duro antico come il “Senatore Cappelli”, noto per le sue qualità organolettiche, ma soprattutto per il suo basso contenuto in glutine, consigliato da biologi nutrizionisti per diete da intolleranza al glutine, il tipo di “molitura a pietra”, che lascia inalterate queste qualità conservando il prezioso “germe di grano” e le fibre, e ultimo ma non ultimo, l’utilizzo del forno a legna e la lievitazione naturale con “lievito madre”, fanno si che il pane denominato “KRIPTALYS”, frutto di queste passioni messe insieme, abbia davvero un sapore unico ed inimitabile”. 
L’iniziativa è anche una operazione di trasparenza, dato che dal grano al pane i prezzi aumentano del 1450% con il grano che oggi è pagato come trenta anni fa su livelli al di sotto dei costi di produzione attuali”.

*Federazione Coldiretti Taranto