Articoli

Mostra “Una donna chiamata Maria”

Ieri, 19 maggio 2019, presso la Pro Loco di Grottaglie si è tenuta l’inagurazione della mostra intitolata “Una donna chiamata Maria” a cura degli Istituti Comprensivi De Amicis-Casalini.
A presentare la mostra agli ospiti è stata la dirigente scolatica Maria Teresa Alfonso che ha introdotto il dott.re Gianfranco Bruni, studioso in ambito artistico e collaboratore del MiBACT.
Bruni ha ripercorso brevemente la storia di Maria: dal Vangelo all’arte spiegando in maniera professionale l’iconografia della Vergine e la sua importanza nella storia. Proprio grazie a quest’ultimo all’interno della sede Pro Loco ci sono le copie di alcune rappresentazioni della Vergine ripresi da artisti come Botticelli, Michelangelo, Raffaello e Mantegna.
A completare la cornice artistica è la presenza dei disegni di Maddalena Fanigliulo che riprendono il medesimo tema. Sono particolari le rappresentazioni artistiche su vecchi oggetti d’uso: come il tagliere ligneo che prendere il posto della tela.
Si ringrazia inoltre Rtm web per la sua presenza e collaborazione a diffondere la conoscenza della mostra. La mostra è visitiabile presso la sede Pro Loco in via Vittorio Emanuele II snc “L’Acchiatura” tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 8,30/13.30 e 15,30/20,30 fino al 30 maggio.

Pro Loco is international

La Pro Loco di Grottaglie ha ripreso, come di consueto, i corsi di lingua straniera. 

Per questo nuovo ciclo di corsi sono stati attivati: Inglese 1 e Inglese 2, Francese 1 e Francese 2, Spagnolo 1 e Spagnolo 2, Italiano, Tedesco 1 e Tedesco 2.

La Pro Loco, anche nel 2018,  si impegna attivamente nell’ambito della formazione per permettere all’utenza, mediante personale qualificato, di ampliare le proprie conoscenze tramite le lingue. 

Tali corsi si presentano accessibili a tutte le fasce d’età (compresi i bambini e le famiglie) e hanno la durata di 30 ore con un appuntamento fisso settimanale per ogni corso attivato. 

 

 

Incontro con l’autore Ben J. P. Crul

Il 10 marzo 2018, gli studenti del Liceo Scientifico G. Moscati, hanno incontrato l’autore olandese Ben J. P. Crul il quale ha dato vita al romanzo storico ‘Keizer Frederik II’.

L’incontro è stato moderato dalla docente Giuseppina Pagano, la quale ha elaborato un canovaccio culturale di spessore, invitando varie personalità all’incontro per conoscere insieme la passione di uno scrittore olandese che ha per la nostra storia.

Con grande piacere abbiamo accettato l’invito a partecipare, da sempre promotori di cultura e formazione, infatti erano presenti: la dott.ssa  Mariateresa Annicchiarico, volontaria della Pro Loco di Grottaglie; il ceramista Domenico Pinto; il maestro musicista Fabio Anti, il quale ha dato vita ad un sottofondo musicale medievale.

Grazie all’invito della docente Giuseppina Pagano, per averci voluti.

Appuntamenti ai prossimi incontri.

 

Lu Pumo (el pumo)

La palabra “Pumo” proviene del latín “pomum” que significa “fruto” y se relaciona con la diosa “Pomona” (Diosa romana de los frutos). El pumo tiene un mensaje de auspicio (símbolo de prosperidad, fecundidad ,castidad, inmortalidad y resurrección). Es una flor rodeado por 3 hojas de acanto en rilieve. Se supone que remonta a la tradición islámica por su forma de bublo que recuerda las mezquitas islámicas. En las últimas décadas ha tomado la forma de una piña, donde la superficie no es completamente lisa pero recuedra, de hecho, una piña. Se ponían sobre los balcones de los palacios señoriales para expulsar el diablo y/o indicar bienestar económico de la famiglia. El pumo tradicional tiene el color verde y amarillo-ocre aunque algunos estén pintados con motivos floreales y vegetales.

Realizado por:

Mameli Aurora                                                                                                                                                                        Prete Chiara

Progetto STEM: terzo incontro

Il 21 ottobre 2017, si è svolto il terzo incontro con gli studenti della scuola IC D’Amicis in merito al Progetto STEM (Piccole donne crescono siSTEMaticamente).

Partendo con lo studio della fisica e chimica, siamo arrivati a parlare degli ‘esseri viventi’.

Il tema odierno è stata la ricerca dei numeri nell’architettura nei monumenti grottagliesi, infatti, è stata studiata la facciata della Chiesa Madre e della Chiesa del Carmine con il noto Presepe di Stefano da Putignano.