In rete per la Mostra delle Ceramiche 2017


In occasione della XXIV Mostra della Ceramica di Grottaglie, con l’intento di offrire un servizio serio e dettagliato è nata un’importante collaborazione che vede in campo: Pro Loco Grottaglie, UNPLI Puglia, Amministrazione Comunale e Sistema Museo. 

Un lavoro di squadra, dove le competenze vengono messe a disposizione per offrire al visitatore una ‘viaggio’ emozionante nel visitare la mostra. 

Collaborazione nata con InPuglia365, arricchita poi con l’UNPLI Puglia, garantisce preparazione e reale passione del proprio territorio. 

Novità: vota l’opera che più ti piace

Bellissima opportunità.

Ognuno di voi potrà semplicemente con un Like all’immagine nell’album su Facebook, della pagina Museo della Ceramica di Grottaglie, votare il manufatto ceramico.

Il vostro voto sarà preso in considerazione dalla giuria per giungere ad una votazione complessiva che determinerà il vicintore della ‘Mostra del Cadeau Istituzionale’.

La finalità è di creare un nuovo simbolo di Grottaglie ispirato alla tradizione ceramica.

Le foto delle opere saranno soggette a votazione dall’1 luglio al 3 settembre 2017. 

Questo risultato si aggiungerà al punteggio espresso dalla Commissione giudicatrice.

Il vincitore verrà proclamato il giorno 4 settembre 2017 su Facebook.

Ogni opera è esposta nella bottega da cui è nata… quindi, votate!

Inaugurazione XXIV Mostra della Ceramica a Grottaglie

L’opera vincitrice del XXIV Concorso di Ceramica, di Helene Kirchmair ‘Salva gente’.

 

Giorno 1 luglio 2017, presso l’ex Convento dei Cappuccini (via XXV Luglio n. 124), è stata inaugurata la XXIV Mostra della Ceramica.

Il manufatto vincitore è di Helene Kirchmair, una giovane artista proveniente dall’Austria, grazie alla principale caratteristica del concorso ceramico (nato nel 1971) che si pone da ‘ponte’ per l’arte del Mediterraneo. Helene ha proposto un’opera che racconta la difficoltà che si trova nell’umano atto di salvarsi, non solo i con i migranti ma anche noi europei.

Foto: Museo della Ceramica di Grottaglie


Le sue tre sculture raccontano simbolicamente questa doppia natura del Mediterraneo, ponte che unisce e trappola che uccide. I tre salvagenti sublimati in delicatissima ceramica, rosei e finemente modellati a partire dagli stampi, contengono all’interno aculei metallici capaci di ferire e uccidere. Kirchmair vince questa edizione della mostra tematica dedicata all’acqua, che sancisce un’importante tappa nell’evoluzione del concorso, che si apre così nuovamente a contributi di artisti internazionali, che insieme ai locali e ai nazionali sono stati selezionati da una giuria composta da Luca Bochicchio, Manuela Clemente, Terry Davies, Silvia Imperiale e Giovanni Mirulla.”

 

Due menzioni d’onore a Francesco Spagnulo di Grottaglie, per: innovazione formale nel rispetto e nel rinnovo della tradizione, unita alla filosofia concettuale, e a Andrii Kyrychenko di Kiev, per: freschezza, forza plastica e aderenza al tema dell’acqua.

Durante la serata non è mancato l’intrattenimento musicale dell’Istituto Comprensivo “Francesco Giacomo Pignatelli” e la degustazione di vini, prodotti tipici del territorio con la collaborazione della condotta Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche con le aziende Masseria Mita di Crispiano, Emanuele Lenti – Pregiata Forneria LENTI, Kailia food e Azienda Agricola Cosimo Vestita di Grottaglie, Azienda Agricola Fabiana di San Giorgio Jonico e Azienda Agricola Melillo Vini di Villa Castelli.

Sarà possibile visitare la mostra, tutti i giorni sino al 10 settembre, secondo i seguenti orari:

  • 10.30/12.30
  • 17.00/21.00

Antico Convento dei Cappuccini, secondo piano, via XXV luglio 124.

 

 

 

Mostra delle Ceramiche, seminari e incontri informativi

Giorno 1 luglio 2017, parte ufficialmente la Mostra delle Ceramiche con una serie di incontri e seminari formativi.

 

Questa mattina l’Antico Convento dei Cappuccini si è animato con un importante dibattito sull’arte Ceramica nazionale e internazionale, a Grottaglie nella terra capitale della Ceramica pugliese.

Questa sera, grande momento dedicato alla sua arte, alle ore 20:00 l’inaugurazione e la proclamazione del vincitore del XXIV Concorso di Ceramica Mediterranea.

La serata sarà allietata dall’intrattenimento musicale dell’Istituto Comprensivo “Francesco Giacomo Pignatelli” e dalla degustazione di vini e prodotti tipici della condotta Slow Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche con aziende Masseria Mita di Crispiano, Emanuele Lenti – Pregiata Forneria LENTI, Kailia food e Azienda Agricola Cosimo Vestita di Grottaglie, Azienda Agricola Fabiana di San Giorgio Jonico e Azienda Agricola Melillo Vini di Villa Castelli.

Grazie ai volontari Pro Loco Grottaglie, Christian e Alessandra, per il servizio offerto. 

AZ – ARTURO ZAVATTINI fotografo. Viaggi e cinema, 1950-1960

Dal 19 al 22 luglio 2017 si riconferma l’appuntamento sotto le stelle con il cinema più spericolato, curioso e inventivo ideato da Big Sur e diretto dal film-maker Paolo Pisanelli, con un’anteprima dedicata ad Arturo Zavattini fotografo, che inaugura mercoledì 28 giugno al Castello Volante di Corigliano d’Otranto.
Di torre in torre, di castello in castello: fa tappa al Castello Volante di Corigliano d’Otranto l’anteprima della 14esima edizione de La Festa di Cinema del reale, con l’inaugurazione della mostra fotografica del cineasta-fotografo Arturo Zavattini, in corso per tutta l’estate.

La mostra fotografica “AZ – Arturo Zavattini fotografo. Viaggi e cinema, 1950-1960”, curata da Francesco Faeta e Giacomo Daniele Fragapane e allestita da Big Sur Lab con Core a Core, abbraccia un corpus di fotografie di grande formato, in massima parte inedite, che illustrano l’intensa attività del fotografo e operatore cinematografico, figlio di Cesare e collaboratore di Ernesto De Martino tra il 1950 e il 1960, decennio cruciale della storia del nostro Novecento.

La mostra sarà aperta fino al 31 ottobre. Una retrospettiva importante realizzata in collaborazione con Istituto Centrale di Demoetnoantropologia e Museo delle Civiltà di Roma.